Ho preparato una nuova interrogazione al Ministro della Giustizia riguardo il minore J.C., siamo ora in attesa che gli uffici si pronuncino sull’ammissibilità.

Premesso che
Il minore J. C. dal 15 dicembre 2016 si trova presso la casa famiglia Betania, a seguito di una discutibile operazione che ha comportato il prelevamento del piccolo a scuola durante le ore di lezione.
La decisione di collocare il bambino in casa famiglia è stata assunta il 14 settembre 2016 e da quella data è iniziato per il piccolo J. un lungo calvario di sofferenze e condizioni fisiche e morali molto preoccupanti e non rispondenti al suo supremo interesse, proprio per la sua collocazione nella casa famiglia Betania.
Da quando si trova nella casa Betania si è ammalato ulteriormente a causa della affezione celiaca/intolleranza al glutine che nella struttura non viene curata, atteso che non vengono adottate quelle procedure fissate dai protocolli della ASL per la preparazione e somministrazione di alimenti e bevande per soggetti allergici o intolleranti.
Il Dipartimento Prevenzione – U.O.C. servizio igiene alimenti e nutrizione- ha effettuato due sopralluoghi ed ha trovato la struttura carente di ogni idoneo requisito per la preparazione e somministrazione di alimenti a soggetti affetti da simili affezioni.
La Corte d’Appello di Roma con decreto del 19 marzo 2014 ha stabilito una dieta priva di glutine per Il minore.
Che dal 21 aprile 2017 la Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Roma ha chiesto al Presidente del Tribunale per i minorenni di Roma di disporre l’affidamento del minore Jalla nonna materna Sig.ra XX
Che il 2° Collegio del Tribunale per i minorenni di Roma in data 30 marzo 2017 ha svolto una udienza senza convocare il PMM Dr. Carlo Paolella ed i difensori della madre del minore, Sig.ra XX

Per sapere
Se il Ministro della Giustizia ritiene opportuna la permanenza del minore nella casa famiglia Betania, considerata sia la succitata richiesta 21 aprile 2017 della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Roma di disporre l’affidamento del minore alla nonna materna Sig.ra XX; sia rispetto alla non idoneità della struttura casa famiglia Betania ad ospitare un minore come J.
Quale provvedimento il Ministero voglia intraprendere verso il 2° Collegio del Tribunale per i minorenni di Roma, a seguito della mancata convocazione per l’udienza del 30 marzo 2017 del PMM Dr. Carlo Paolella e dei difensori della madre del minore, Sig.ra XX.